Dessert ai frutti di bosco

Altra raccomandazione del mio nutrizionista è quella di fare lo spuntino di mezza mattina e mezzo pomeriggio a base di frutta. Siamo in estate la frutta è rinfrescante e disseta, ma la voglia qualcosa di “fresco” e di “diverso” si fa sentire e così con la mia Grazia, anche lei come me diabetica e intollerante a molti alimenti, abbiamo pensato di prepararci un qualcosa che soddisfi le nostre voglie. I frutti di bosco ci sono consentiti una volta la settimana e noi che andiamo matte per la jelly abbiamo pensato di prepararci questo rinfrescante dessert ai frutti di bosco.

Frullato di lamponi, bacche di goji e semi di chia

Ormai è risaputo che la colazione è il pasto più importante della giornata. Questo perché al risveglio il nostro organismo che  è a digiuno dalla sera precedente e durante la notte riceve nutrienti per le sue basilari funzioni dalle proprie riserve, ha bisogno di nuovi nutrienti per non essere costretto a dare ancora fondo alle proprie riserve e questa è una delle cose più negative per la nostra salute e per la nostra forma fisica. Molto importante è l’assunzione di acqua che aiuta l’eliminazione delle tossine accumulate durante la notte, ma fondamentale è anche l’assunzione di carboidrati anche tramite la […]

24 Dicembre: aspettando la Mezzanotte con un ricordo, un emozione e un dessert: la coppa ai cachi con gli amaretti e la crema al mascarpone

Il racconto… Un ricordo, un’emozione… di Carla Tommasone

In queste sere d’autunno una autentica delizia che ci coccola un po’…

le mele al cartoccio… Ingredienti per la pasta frolla: 300 g di farina, 150 gr di burro, 3 tuorli, per 100 gr di zucchero, un pizzico di sale, la buccia grattugiata di un limone. Ingredienti per la farcia: 4 mele un po’ grosse. Con la farina e lo zucchero faccio una fontana, al centro metto 2 tuorli, il limone ed il burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti. Amalgamo prima con una forchetta, poi con le mani, fino ad ottenere una pasta morbida, compatta ed omogenea. Lascio riposare 30 minuti in frigorifero, poi la stendo con uno spessore di circa 2 mm e la […]

L’antipasto di prosciutto crudo, ananas e alchechengi

In questo antipasto il sapore salato del  prosciutto crudo viene stemperato dal dolciastro dell’ananas ed esaltato  dal sapore poco succoso e zuccherino, ma leggermente acidulo e agrumato che rende irresistibili gli alchechengi. Gli alchechengi   o alkekengi sono dei frutti tipicamente autunnali ricchi antiossidanti e in grado di fornire al nostro organismo buone dosi di vitamina C.  Sono depurativi  e ottimi  diuretici naturali. E’ in grado di difendere il nostro organismo dalle malattie batteriche o virali e grazie ai tannini in esso contenuti ha un forte potere astringente ed è adatto per coloro che soffrono di problemi intestinali. Si trova in commercio da […]

Aspic di frutta

La jelly fruit è una di quelle cose che mi fa impazzire… Anni fa, quando sono stata in Inghilterra ospite di un’amica, per un lungo periodo non passava giorno senza che gustassimo la nostra jelly 🙂 In questa calda e noiosa estate ( almeno per me è noiosa che sono relegata in casa con Tobia e la sua zampa invalida ) vuoi perché è rinfrescante, vuoi perché è buona, vuoi perché la gelatina ha un qualcosa di magico  ogni momento è buono per prepararla..

E per Sant’Ambrogio andiamo ancora alla riscoperta di altri frutti e di altri sapori dimenticati: le melannurca al forno con le visciole.

La “Melannurca Campana”  è un frutto antichissimo  tra i  più apprezzate e conosciuti dai consumatori, coltivata  nelle zone  del beneventano, casertano e napoletano. Oggi definita la “regina delle mele” per la qualità dei suoi frutti , la Melannurca ai primi del ‘900, a  causa del suo aspetto poco invitante che non invogliava al consumo,  perse il proprio posto sulle tavole campane e fu data in  pasto ai maiali. La sua  polpa croccante, compatta, bianca, gradevolmente acidula e succosa, ha un  aroma caratteristico e profumo finissimo, che la rendono unica. Di dimensioni  medio-piccolo,  la Melannurca ha la forma appiattita-rotondeggiante, leggermente asimmetrica, con picciolo corto e debole. La buccia, liscia, cerosa, mediamente […]

Mele cotte alla cannella. Frutta o dessert? Servite così sono una vera golosità!

le mele cotte alla Le Mele (Prunus Malus) fanno parte della famiglia delle Rosacee e oltre ad essere un  frutto antichissimo, è il più famoso e coltivato nel mondo. Il periodo di raccolta va da  settembre a marzo e da sono principalmente coltivate nel Nord Italia. Una delle  varietà, più diffuse è la mela Golden. Dal un peso medio di 170–190 grammi, dalla forma allungata tronco-conica, di colore giallo in prossimità della raccolta,  la mela Golden è molto adatta per la lunga conservazione.

La marmellata di castagne

  Ingredienti: 1 kg di castagne, 500 gr. di zucchero, 2 stecche di vaniglia, 350 ml. di acqua Lavo le castagne in acqua corrente, le incido su di  un lato con un’incisione a forma di croce,  poi le metto in una pentola con acqua fredda e le lascio bollire  per circa 5 minuti da quando iniziano il bollore. Le scolo, le sbuccio ancora calde togliendoli anche la pellicina marrone e le metto a cuocere ancora  da sbucciate, le riscolo e le  passo al setaccio. Metto il passato in una pentola, aggiungo l’acqua e lo zucchero, la vaniglia e mescolo  fino […]

Le chisole con il mosto cotto

  Il mosto cotto è un’ ottimo ingrediente in cucina, utilizzabile per molte preparazioni dolci,  per i ripieni,  per le salse e può essere servito con i bolliti al posto della mostarda. Per conservarlo metto il mosto in una capace pentola, lo faccio bollire a fiamma bassissima  ,rimestandolo spesso,  fino a che si riduce  di 2/3  della quantità iniziale,  poi lo lascio raffreddare,  lo verso nei barattoli di vetro, lo chiudo  ermeticamente  e lo conservo in luogo fresco e asciutto. Ingredienti: