Frittata coi bruscandoli: è tempo di germogli del luppolo selvatico!

La Primavera si sa è stagione bruscandoli .e secondo me, più sono grossi più sono gustosi . Adesso è Primavera e bisogna approfittarne per preparare la frittata coi bruscandoli.! Per chi non li conoscesse i bruscandoli sono i gettiti spontanei del luppolo selvatico. Sono molto utilizzati in cucina per la preparazione di sughi,  minestre, zuppe e frittate. I bruscandoli hanno il appena amaro, ma delicato  che lascia un retrogusto molto gradevole.

Mi ero persa la “minestra spersa”…

Con questa alternanza di acqua, caldo e sole in campagna è tutta una esplosione di erbe di campo, e allora, visto  che ho ritrovato il mio prezioso” foglietto” con la ricetta,  ho preparato questa deliziosa e saporita  minestra della tradizione contadina lucana, così chiamata perché preparata con piccole quantità di molte varietà di verdure a foglia, che da sole farebbero poco o nulla….   la minestra spersa…

La composta di fiori di tarasacco

Della marmellata di fiori di tarassaco avevo sentito parlare, ma ho sempre avuto dei dubbi… oggi, invece, mi sono lasciata convincere da una amica che la prepara abitualmente e approfittando dell’abbondante fioritura che c’è in questo periodo e della sua “cotta”   ne ho preparato alcuni vasetti anch’io e… altro che buona: buonissima!!! 🙂 Ingredienti: 1 kg. di fiori di tarassaco, 500 gr. di zucchero, 2 limoni, 5 chiodi di garofano, acqua, 1 bicchierino di grappa.

E anche per oggi, visto che ho trovato ” il posto giusto” il raccolto è stato abbondante :-)

  e in tavola ho messo  questa gustosissima insalata di borragine… Ingredienti: 1 kg di borragine, 50 gr. di uvetta sultanina, 1 cipolla di Tropea  ,6 filetti  di alici sottolio, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

Frittata con gli stridi e aglietto selvatico: saporitissima e buonissima

Camminando sotto la pioggia… “Se piove vaghi per la città (campagna ) senza nessun pensier e l’acqua nelle scarpe ti entra già. Cosa vorresti dir? Cosa vorresti far se senti già le suole far cic-ciac?” eh , come dice il ritornello di questa vecchia canzone del Trio Lescano, che cantavo con mia mamma quando ero bambina,  le suole fan cic-ciac ma  è bello camminar… In campagna con tutta  questa pioggia e le temperature  miti si fanno ottimi incontri 🙂 . Le erbe spontanee stanno ricrescendo. A me piace vagare per prati e per campi lontano dalle strade di maggior traffico, e le […]

Frittelle di ortiche

E anche per oggi direttamente dai campi, in tavola, delle deliziose frittelle di ortiche! Le foglie giovani delle ortiche,  si colgono in primavera o all’inizio dell’estate.  Sono adatte  per la preparazione di ricette ed una volta cotte perdono tutta la forza urticante. Ha un alto valore nutrizionale e il suo sapore aromatico rende i  piatti appetitosi. E’ ottima  lessata e condita come gli spinaci ma ottima anche nelle  zuppe, nel  risotto verde, nelle frittate, e così via.

Un’ ottima frittata dal colore e dal sapore della campagna…

la frittata con le erbe di campo… Ingredienti: 6 uova, un mazzetto di erbe selvatiche (asparagi selvatici, strigoli,gruspigni, caccia lepre, luppolo selvatico, ecc.),2 cucchiai di latte,  2 cucchiai di parmigiano grattugiato,  2 cucchiai di olio di olio extravergine d’ oliva, sale e pepe. In una terrina, rompo le uova, metto  il sale, il parmigiano e il latte,  sbatto il composto con una frusta poi aggiungo le erbe di campo lessate e grossolanamente tritate, mescolo fino a che è tutto bene amalgamato. In una padella ben calda verso qualche goccia d’ olio e poi il composto, copro con un coperchio e faccio cuocere […]

Le frittelle di fiori di acacia

  La Robinia o Acacia : (Robinia Pseudo Acacia) è un albero che cresce spontaneo ,quasi infestante, lungo le scarpate incolte, nei boschi. Cresce dappertutto, con la sua chioma verde brillante e il tronco contorto, attraversato da scanalature profonde. A primavera si copre di grappoli di fiori bianchi dal profumo dolcissimo. E dolcissimo è il miele che le api traggono da quei fiori, appunto chiamato miele di acacia. Le foglie, tenere, lunghe e composte, si nasconde un’insidia, in forma di grosse e acuminate spine nere. La robinia è di origine americana e fu importato in Europa alla fine del XVII […]

Ravioli alla borragine

  Ingredienti per la pasta: 150 gr di farina 1, 150 gr. di farina di grano duro, 3 uova, Ingredienti per la farcia: 300 gr. di ricotta, 500 gr. di borragine, 1 spicchio d’aglio, 150 gr  di parmigiano grattugiato 2 uova un pizzico di noce moscata , olio extravergine d’oliva, sale pepe. Ingredienti per condire: burro, salvia, parmigiano grattugiato, sale e pepe.

E oggi in tavola una deliziosa zuppa dal sapore primaverile…

Oggi ho raccolto le foglie tenere dei gruspigni, che possono essere consumate  sia crude che  cotte oppure  in insalata come contorno, ed ho preparato questa deliziosa… la zuppa di gruspigni… Ingredienti: 500 gr. di gruspigni, olio extravergine d’oliva, sale, fette di pane casereccio. In una pentola con due dita di  acqua bollente salata faccio lessare i gruspigni,. Una volta cotti li  condisco con un filo d’olio e la servo fumanti con delle fette di pane abbrustolito.