L’insalata di caccialepre con la salsa d’acciughe

i caccialepre (1)

In questa stagione è bello andar per campi a raccogliere le erbe selvatiche. Ce ne sono molte varietà da mangiare così semplicemente crude in misticanza, lessate o per la preparazione di frittate, risotti, primi piatti.

Una di queste erbe è il caccialepre,   una sorta di radicchietto scuro che cresce spontaneo nei campi e lungo i fossi.

Il Caccialepre (Reichardia picroides ) è diffuso in quasi tutta Italia, nelle regioni Mediterranee, dove è comune sui terreni sassosi, incolti aridi, muri e rupi marittime. Non si trova oltre i 1000-1200 m di altitudine.

Si tratta di una pianta erbacea perenne, alta 20- 40 cm, appartenente alla famiglia delle Compositae, fornita di una radice legnosa, allungata e ingrossata che produce un lattice dolciastro e dalla quale, durante i mesi invernali, vengono emessi getti formanti una rosetta basale di foglie tenere e leggermente carnose, di colore verde-glauco, di forma allungata.

La rosetta va troncata a livello del terreno con un coltello in modo da non ledere la radice. Il taglio provoca la fuoriuscita di una modesta quantità di latice bianco e dolciastro (cosa che le ha procurato anche il nome di “latticino”; questo per contatto annerisce la pelle, ma è innocuo e può essere facilmente rimosso con olio.

Il nome “caccialepre” dato alla pianta è decisamente il più comune, anche se in alcune zone specie al sud, questo termine viene usato per individuare anche un’altra asteracea di comune tradizione alimentare, la Chondrilla juncea. Il termine pare riferirsi alla presenza delle lepri che ne sono ghiotte , e di conseguenza alla presenza dei cacciatori, nei luoghi dove queste piante crescono con abbondanza.

Le sue foglie si consumano crude in insalata oppure lessate e mescolate ad altri  erbe selvatiche come i gruspigni, e  la lattuga alata.

Il Caccialepre è particolarmente adatto per preparare le classiche misticanze condite con del semplice olio extravergine d’oliva o con una salsa d’acciughe. Io la preparo così…

Ingredienti:

  • insalata caccialepre
  • olio extravergine oliva
  • aglio,
  • sale,
  • pasta d’acciughe
  • 1 limone.

Lavo e scolo bene e asciugo  i caccialepre.  Nel frattempo in una ciotola lavoro  la pasta d’ acciughe con l’olio,  poi aggiungo il succo del limone e mescolo gli ingredienti per amalgamarli bene e con questa salsina condisco l’insalatina.