La gelatina di mele

La gelatina di mele è una di quelle cose a cui non so rinunciare.  Preparata così, senza zucchero, la posso mangiare anche tutte le mattine a colazione certa che la mia glicemia non ne risenta.

Le mele naturalmente contengono la pectina che è un buon addensante, ma ho aggiungo un po’ di agar agar in polvere per renderla più gelatinosa.

L’agar agar è un alga incolore, insapore e senza glutine che non altera in nessun modo il sapore dei cibi in cui viene utilizzato.

 

gelatina di mele ok

La Ricetta della Gelatina di mele

  • 1 kg di mele non troppo mature
  • 520 g di acqua
  • 20 di sciroppo d'agave
  • 1,5 g di agar agar in polvere.

Taglio le mele non troppo mature (hanno più pectina) a pezzi piccoli, lasciando torsolo e buccia e le faccio bollire con l'acqua fino a che diventano morbide.

Verso tutto in un colino rivestito di garza o carta filtro e raccolgo il succo.

Mescolo il succo ottenuto con lo sciroppo d'agave, aggiungo la polvere di agar agar e lo faccio bollire fino a quando si raggiunge il punto di gelificazione . Per verificarlo metto un cucchiaio di metallo freddo nella gelatina,lo estraggo dal vapore, e osservo se le gocce rimangono sull'orlo del cucchiaio.

Invaso la gelatina bollente nei vasetti sterilizzati, rovescio il vaso dalla parte del coperchio lasciando raffreddare così.

In questo modo si forma il vuoto e si garantisce la conservazione .

Quando raddrizzo i vasi controllo che il centro del coperchio di chiusura sia abbassato questo vuol dire che si è fatto il sottovuoto.

Buon Appetito!