Biscotti al mosto

I biscotti al  mosto sono biscotti dal bel colore dorato   che è consuetudine preparare nel periodo autunnale nella zona di Pesaro e Urbino.

Si preparano dei  piccoli panetti o filoncini che, una volta cotti, possono essere mangiati morbidi oppure  tagliati a fette e passati in forno fino a che non sono tostati e ben dorati.

Proprio per la loro particolare preparazione questi biscotti si possono conservare, ben chiusi in grandi vasi di vetro, anche per un anno.

Buoni da sgranocchiare in ogni momento, a me piace mangiarli  a colazione intingendoli in una bella tazza latte fumante. 🙂

 

La ricetta dei Biscotti al mosto

  • 400 g. di mosto,
  • 1 kg. di farina 1
  • 150 g. di zucchero di canna grezzo
  • 150 g. di olio extravergine d’oliva,
  • 100 g. di lievito di birra,
  • 100 g. di anici,
  • 4 uova

Prima di tutto preparo il mosto schiacciando gli acini d’uva e filtrando il liquido che fuoriesce lasciandolo riposare, in frigorifero, per un paio di giorni in un capace contenitore coperto.

In una ciotola faccio sciogliere il lievito con l’acqua tiepida e aggiungo tanta farina quanta ne basta per ottenere una pastella molto consistente che faccio lievitare per circa mezz’ora.

Nella planetaria lavoro le uova con lo zucchero, aggiungo il liquidi, li amalgamo, poi verso l’uvetta e gli anici. Amalgamo di nuovo e verso la farina.

Impasto e quanto è tutto bene amalgamato aggiungo il panetto lievitato.

Lavoro energicamente la pasta fino a renderla compatta ed elastica. Quando è ben lavorata metto l’impasto in una ciotola, copro con un panno e faccio lievitare l’impasto per un paio d’ore. Preparo poi dei filoncini che dispongo sulla placca del forno rivestita con l’apposita carta, li faccio lievitare di nuovo e quando hanno triplicato il volume li faccio cuocere in forno già caldo a 180° per almeno mezz’ora.

Si ottengono così dei filoncini di pane che sono ottimi mangiati “freschi” e si può conservare a lungo la loro freschezza, congelandoli.

Credo, però che il metodo migliore di conservazione sia quello di tagliarli, il giorno dopo la preparazione, a fette regolari e di farle biscottare in forno per alcuni minuti.

Una volta raffreddati si conservano i biscotti nei barattoli di vetro a chiusura ermetica, così questo inverno avremo degli ottimi e deliziosi “biscotti con il mosto” per la colazione…

Buon Appetito!

 

Commenta l'articolo